Erri De Luca

14 Gennaio, 2020

Erri De Luca

Si va in montagna da soli per starsene da minuscoli dentro le immensità di natura. Molte le variabili in salita, dall’incontro con una cerva all’attraversamento di una foresta sradicata dal vento. Unico il caso di due che si ritrovano in un passaggio esposto a decenni di lontananza dalla fine della loro amicizia.
Impossibile (Feltrinelli)

Gianrico Carofiglio

18 Dicembre, 2019

Gianrico Carofiglio

Tanti anni prima Lorenza era una ragazza bella e insopportabile, dal fascino abbagliante. La donna che un pomeriggio di fine inverno Guido Guerrieri si trova di fronte nello studio non le assomiglia. Non ha nulla della lucentezza di allora, è diventata una donna opaca.
La misura del tempo, Einaudi

Viola Ardone

13 Dicembre, 2019

Viola Ardone

Amerigo Speranza è l’io narrante di una storia straordinaria, dura, di un romanzo che racconta la vicenda poco conosciuta di migliaia di bambini meridionali che nel secondo dopoguerra, grazie al Partito Comunista, vennero strappati alla miseria e affidati a famiglie del Nord e del Centro.
Il treno dei bambini (Einaudi)

Valerio Massimo Manfredi

12 Dicembre, 2019

Valerio Massimo Manfredi

“Antica Madre” è un romanzo che nasce quasi per caso, da una beve testimonianza di Seneca, rintracciata dall’autore Valerio Massimo Manfredi, dove si narra un’impresa straordinaria: la ricerca della sorgente del Nilo avvenuta tra il 62 e il 65 d.C.
Antica madre, Mondadori

Giovanni Giusti e Luigi Stanziani

6 Dicembre, 2019

Giovanni Giusti e Luigi Stanziani

“Scoperto” dagli antichi romani, Sercio, il basalto, diventa protagonista di strade e piazze di tutto il mondo, testimone silenzioso della loro civiltà. Tremila anni di carriera, dal basolo delle vie imperiali al più raffinato sampietrino delle strade dei papi, il blocchetto di selce è destinato a pavimentare la Città Eterna fino ai giorni nostri. Una colata lavica diventata un pezzo di storia.
Me chiamo Sercio, Sercio Romano (Edizioni Efesto)

Iva Zanicchi

6 Dicembre, 2019

Iva Zanicchi

“Che avessi una bella voce me lo dicevano tutti, cantavo nell’osteria della nonna, facevo il contralto in un coro di alpini, cantavo in chiesa in occasione di battesimi e persino di funerali: volevo sempre cantare e non sapevo come fare.
Nata di luna buona, Rizzoli

Federico Moccia

5 Dicembre, 2019

Federico Moccia

Simone, ventenne romano, sta viaggiando in treno da Napoli verso Verona. Lì c’è Sara, la sua ragazza. L’amore l’ha spinto a farle una sorpresa romantica nel giorno del loro primo anniversario.
La ragazza di Roma Nord, SEM

Giovanni Ciacci

5 Dicembre, 2019

Giovanni Ciacci

Le favole fanno sognare, a tutte le età. Sono in grado di farci vedere il mondo nelle sue sfumature, meravigliose come quelle dell’arcobaleno. Ma l’arcobaleno è anche un ponte tra realtà spesso lontane, un cammino che unisce superando la diversità, senza annullarla.
Favole arcobaleno. Storie e leggende di persone libere, Vallardi

Giovanni Floris

4 Dicembre, 2019

Giovanni Floris

Antonio e Fausto non potrebbero essere più diversi: il primo, cinquant’anni in jeans e T-shirt, vive di lavoretti in un appartamento in condivisione con tre ragazzi, sempre connesso, in attesa che il mondo riconosca il suo talento di giornalista; il secondo è un imprenditore di successo, molto riservato, con una famiglia perfetta, che dicono stia per candidarsi a sindaco della Capitale.
L’invisibile (Rizzoli)

Paolo Bonolis

2 Dicembre, 2019

Paolo Bonolis

Viaggia veloce il fiume del tempo, molto più di quanto scorreva in passato. E scava sempre più profondo il canyon che attraversa. I miei figli sono dall’altra parte e potrebbero partire prima che possa raggiungerli. Gli vorrei consegnare quello che ho conservato.
Perché parlavo da solo, Rizzoli